L’arte di guardare il mondo con occhi nuovi

In questi giorni in cui le lezioni devono essere svolte a casa, i ragazzi,accompagnati dai docenti di Arte, hanno affrontato il tema del colore, della prospettiva e della riproduzione del volto umano. Ci hanno inviato i loro lavori originali e creativi… eccone alcuni!


Dopo aver studiato la teoria del colore, abbiamo realizzato il cerchio cromatico di Itten ma non con le tempere, bensì con materiali ed oggetti di qualunque forma e dimensione che abbiamo trovato in casa!


Poi, con una tecnica a piacere (pennarelli, matite, tempere), abbiamo realizzato lo studio della composizione e della relazione tra figure e sfondo attraverso il disegno destrutturato e colorato con colori caldi e colori freddi.


Ci siamo cimentati nella tecnica del mosaico recuperando tesserine 1 x 1 cm. da materiali di recupero: cartone, cartoncini, scatole di pasta e imballaggi vari…


Abbiamo studiato la prospettiva attraverso la realizzazione di una stanza arredata con la tecnica del collage utilizzando ritagli di giornali e di riviste.


In seguito abbiamo immaginato degli spazi reali osservati da punti di vista differenti: una città vista dal basso verso l’alto, dei parallelepipedi visti dall’alto verso il basso, la stanza di un museo vista dal suo interno…


Dopo aver studiato le regole compositive per la realizzazione del volto umano, come primo esercizio abbiamo completato con il disegno la metà mancante di un viso ritagliato da vecchi giornali o riviste…


Ispirati dall’artista Pop Beppe Devalle, abbiamo realizzato dei volti con la tecnica del collage attraverso la scomposizione e la ricomposizione di visi trovati su riviste o giornali.