Storie, storie…tante storie

Le fiabe parlano di te, sono l’intreccio di una tela su cui scrivere la propria vita.

Noi siamo e diventiamo le storie che sappiamo ricordare e raccontare a noi stessi… Grazie a te, lettore, che hai voluto tenere un capo del filo del racconto e ti sei lasciato guidare fino a qui arrotolando il gomitolo che io mi sono lasciato alle spalle. Il filo che unisce uno scrittore e un lettore è un legame forte: dove lo scrittore finisce la sua ricerca comincia quella del lettore, quello che per chi scrive è un punto di arrivo, per chi legge è un punto di partenza. La meraviglia è l’inizio e la fine di un libro, in vite diverse. Spero di averti concesso qualche ora di pura gioia, di tempo verticale, di incanto dei sensi, di rinnovata ricerca del senso. Siamo nella trama della vita, insieme, per questo motivo.”  Alessandro D’Avenia