L’Iliade ci offre le parole per dire ciò che è eterno nell’uomo.

Perché mai dovrebbe valere la pena leggere ancora i classici? Se una cosa dura nel tempo, deve contenere una scintilla dell’eterno. E qual è la scintilla dell’Iliade?

L’Iliade ci offre le parole per dire ciò che è eterno nell’uomo.

In questo video vogliamo mostrarvi, attraverso stralci di testi dei ragazzi di seconda della Scuola Secondaria di primo grado “Don Carlo Costamagna”, cosa è significato lavorare sul poema omerico: l’indagine delle parole, nella loro precisione, che dicono la grandezza dell’uomo e il coinvolgimento con i personaggi, tanto da arrivare a chiedersi: e se fossi stato io Achille?